Ciambella Scottolata di Cori

LA STORIA
La ricetta della Ciambella scottolata di Cori risale agli anni ’50 quando una coppia di abitanti del paese presero in gestione un piccolo forno a legna situato nel centro di Cori. L’impasto prevede l’impiego di pochi e semplici ingredienti: farina 00, uova, olio e zucchero. Il termine deriva dalla tecnica di produzione che prevede una doppia cottura, la prima in acqua e poi in forno. Le ciambelle si presentano rotonde, a forma di fiore, di grandi dimensioni e si caratterizzano per leggerezza, friabilità, croccantezza e bassa dolcezza in quanto povere di zucchero.

IL PRODOTTO
La Ciambella scottolata di Cori, caratterizzata dalla forma rotonda a fiore di grandi dimensioni, ha un colore marrone omogeneo. L’elevata intensità olfattiva si caratterizza per le note di farina, di olio e di uovo, abbinate a sentori di tostato. Al gusto si presenta dolce e con una leggera nota salata. Buona croccantezza e media persistenza aromatica.

Rappresentazione grafica del profilo organolettico