Ciambella Scottolata di Valmontone

LA STORIA
La ricetta della Ciambella scottolata di Valmontone è custodita dalla memoria della ottantaseienne signora Cerci, collaboratrice di un antico forno di panificazione di Valmontone. Il prodotto risulta essere quindi più che centenario. Secondo la tradizione, veniva commercializzato durante le festività pasquali, ma veniva offerto anche come dono, insieme ad altri dolci della tradizione, ai compari e comari di nozze, di cresime e di comunioni.

IL PRODOTTO
La Ciambella scottolata di Valmontone, caratterizzata dalla forma rotonda a fiore, ha un colore omogeneo che va dal marrone chiaro al nocciola scuro. All’olfatto si caratterizza per le note di farina, di olio e di uovo, abbinate a sentori di tostato. Al gusto si presenta dolce e con una leggera nota salata. Buona croccantezza e media persistenza aromatica.

Rappresentazione grafica del profilo organolettico